EUROPA CREATIVA: CONTRIBUTI PER LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DEL SETTORE AUDIOVISIVO

Nel quadro del sottoprogramma MEDIA di Europa Creativa è stato pubblicato il bando EACEA/09/2018 per il sostegno alla formazione. L’obiettivo della call è facilitare l’acquisizione e il miglioramento delle capacità e delle competenze dei professionisti dell’audiovisivo, compreso l’uso delle nuove tecnologie digitali, in modo da garantire l’adattamento agli sviluppi del mercato e la sperimentazione di nuovi modi di narrazione, nuovi approcci di audience development e nuovi modelli di business.

I progetti da candidare possono riguardare una delle seguenti categorie di azioni:

  1. AZIONI EUROPEE: azioni mirate all’acquisizione e al miglioramento di capacità e competenze che permettano ai professionisti di operare prevalentemente in Europa;
  2. AZIONI INTERNAZIONALI: azioni mirate allo sviluppo di competenze, conoscenze e capacità che consentano ai professionisti europei di operare fuori dall’Europa attraverso lo sviluppo di reti e la collaborazione con professionisti non europei;
  3. AZIONI REGIONALI: azioni volte a rafforzare le capacità dei professionisti dei Paesi a bassa capacità di produzione.

Le azioni di formazione possono riguardare i seguenti campi:

  • audience development, marketing, nuove forme di distribuzione e sfruttamento, comprese quelle basate sulle tecnologie digitali più moderne, in particolare per intercettare il pubblico più giovane;
  • gestione finanziaria e commerciale al fine di migliorare la capacità di accedere agli strumenti finanziari e a nuovi modelli di business;
  • sviluppo e produzione di opere audiovisive, compresa l’innovazione nello sviluppo di contenuti (storytelling, nuovi format per tutte le piattaforme), la condivisione delle conoscenze e la capacità di networking;
  • capacità di integrare le opportunità offerte dalle tecnologie digitali per garantire l’adattamento agli sviluppi del mercato.

[su_accordion][su_spoiler title=”Destinatari” icon=”caret”]Le azioni di formazione devono essere destinate a professionisti dell’industria audiovisiva quali:

  • fornitori di contenuti nel settore dei nuovi media,
  • professionisti del settore dell’animazione,
  • professionisti della post-produzione,
  • commissioning editors,
  • produttori,
  • registi,
  • agenti di vendita,
  • distributori,
  • sceneggiatori,
  • scrittori.

Destinatari delle attività possono essere anche i professionisti del settore finanziario, bancario e legale che operano con l’industria audiovisiva.

La maggioranza dei partecipanti alle attività di formazione devono avere nazionalità diversa da quella del proponente di progetto.[/su_spoiler][su_spoiler title=”Paesi ammessi” icon=”caret”]Possono partecipare al bando organismi operanti nel settore audiovisivo (scuole di cinema e televisione, istituti specializzati di formazione, imprese private, associazioni e organizzazioni del settore audiovisivo..) che siano stabiliti in uno dei Paesi ammissibili al sottoprogramma MEDIA. Attualmente tali Paesi sono (per i Paesi non UE l’elenco è aggiornato al 28/09/2017):

  • Stati UE (In considerazione della Brexit, si ricorda che se il Regno Unito esce dall’UE durante il periodo di concessione della sovvenzione senza concludere un accordo che garantisca che i candidati britannici continuano ad essere ammissibili, eventuali proponenti/partner del Regno Unito potranno non ricevere più i finanziamenti UE oppure essere invitati a lasciare il progetto);
  • Paesi EFTA/SEE (solo Islanda e Norvegia);
  • Paesi candidati effettivi e potenziali (solo Albania, Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia);
  • Paesi PEV (solo Georgia, Moldova, Ucraina, Tunisia).[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Agevolazione concessa” icon=”caret”]Il sostegno dell’UE previsto dal bando consisterà in un Accordo quadro di partenariato della durata di 3 anni (si tratta dell’ultimo bando per la formazione che viene pubblicato nell’ambito di Europa Creativa).

Il contributo finanziario potrà coprire fino al 60% dei costi totali ammissibili del progetto nel caso di azioni europee, oppure fino all’80% in caso di azioni internazionali e regionali.[/su_spoiler][su_spoiler title=”Risorse” icon=”caret”]Le risorse complessive a disposizione del bando ammontano a 7,5 milioni di euro con i quali si prevede di finanziare 55 progetti.[/su_spoiler][su_spoiler title=”Scadenza” icon=”caret”]Le candidature devono essere presentate entro le ore 12 (ora di Bruxelles) del 26/04/2018.[/su_spoiler][/su_accordion]